Cominciamo Bene – 21 dicembre 2021
Radio Beckwith evangelica

In primo piano

Energia (non proprio) pulita La produzione di batterie, fondamentali ad esempio per le auto elettriche, si basa sull’estrazione di metalli come litio e cobalto, con il serio rischio di inquinare le aree circostanti alle miniere, tra l’altro spesso lontane dalle aree più ricche del mondo. Tra Bolivia, Serbia e Congo gli attivisti si fanno sentire. Ci sono però alcune possibili soluzioni allo studio.

Esteri

L’Ema ha dato il via libera al vaccino anti-Covid prodotto da Novavax per le persone sopra i 18 anni: le prime consegne arriveranno a inizio 2022. Continuano intanto le tensioni con la Russia, che ha espulso due diplomatici tedeschi, mentre Usa e Regno Unito avvertono della possibilità di nuovi attacchi informatici in Ucraina. L’ong Utopia 56 ha citato in giudizio le autorità francesi e britanniche per non essere intervenute nel naufragio che ha portato alla morte di 27 persone nel Canale della Manica. Proseguono gli scontri politici negli Stati Uniti intorno ad alcune proposte dell’amministrazione Biden, mentre in Brasile l’ex presidente Lula da Silva rilancia la sua candidatura per le elezioni del prossimo anno. Il Fronte di Liberazione Popolare del Tigray ha dichiarato di voler ritirare i propri combattenti, aprendo forse la strada a una risoluzione del conflitto.

Interni

Giovedì la cabina di regia del governo dovrebbe indicare l’obbligo di indossare la mascherina anche all’aperto, ma resta ancora molto lavoro da fare per il monitoraggio della diffusione della variante Omicron sul territorio italiano. Un nuovo messaggio di unità nazionale è stato lanciato dal Presidente della Repubblica Mattarella nel corso del suo saluto alle Alte cariche dello Stato. Ieri si è tenuto l’incontro tra il Presidente del Consiglio Draghi e i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil: il confronto sulle pensioni riprenderà dopo Natale. Maggioranza e governo hanno trovato l’accordo su alcuni emendamenti riformulati per la manovra. Intanto, dall’incontro tra Draghi e il cancelliere tedesco Scholz è emersa la volontà di rafforzare i legami tra i due Paesi.

Foto via Pixabay