Cominciamo Bene – 21 febbraio 2022
Radio Beckwith evangelica

In primo piano

Climi diversi Da tempo è chiaro che la crisi climatica non colpisce le varie aree del mondo allo stesso modo. Questo coinvolge anche le politiche: in Unione Europea, sono i paesi dell’est quelli che in genere rallentano la transizione energetica, per un incrocio di dipendenza dal carbone e retorica populista. Intanto si nota una vegetazione inedita in Antartide, assieme ad un anticipo progressivo delle fioriture in Gran Bretagna. Tra i luoghi colpiti dal nuovo clima, anche i beni culturali, come si racconta nel 1900esimo anniversario del Vallo di Adriano.

Esteri

Dopo l’intenso scambio di telefonate nella giornata di ieri è arrivato l’annuncio che presto si terrà un incontro tra Biden e Putin: l’equilibrio tra Russia e Ucraina sembra al momento molto labile. Il Parlamento iraniano ha dato il via libera al rientro nell’accordo nucleare, chiedendo garanzie ai partner internazionali. La regina Elisabetta è risultata positiva al coronavirus; intanto da questa settimana decadranno ulteriori misure restrittive nel Regno Unito. Il primo ministro etiope Abiy Ahmed ha inaugurato il più grande sistema idroelettrico d’Africa, l’Ethiopian Renaissance Dam. La Turchia affronta una crisi economica sempre più generalizzata, su cui ora pesano molto i rincari dell’energia. Un’inchiesta internazionale condotta da oltre 160 giornalisti ha svelato l’identità dei titolari di migliaia di conti della banca svizzera Credit Suisse: tra questi molti criminali internazionali, evasori fiscali e narcotrafficanti.

Interni

Un passeggero è stato tratto in salvo dal traghetto su cui è scoppiato un incendio venerdì scorso tra Grecia e Italia: sono ancora 10 le persone disperse. Il presidente della Repubblica Mattarella ha reso omaggio al ruolo del personale del comparto sanità durante la seconda Giornata nazionale del personale sanitario, sociosanitario, socioassistenziale e del volontariato. Il primo congresso del partito Azione ha proclamato segretario Carlo Calenda. Gli ultimi dati sull’evasione fiscale, anche a causa della pandemia, toccano i cinque miliardi di euro.

Foto via Pixabay