Cominciamo Bene – 28 febbraio 2022
Radio Beckwith evangelica

In primo piano

Tra scontri e sanzioni Prosegue l’offensiva militare russa in Ucraina. Nel fine settimana le forze russe si sono avvicinate a Kiev, dov’è stato attivo un coprifuoco e dove si continuano a sentire esplosione. Pare inoltre che i militari russi abbiano conquistato per qualche ora la città di Kharkiv, ma in seguito il controllo sarebbe tornato agli ucraini. Intanto l’Unione Europea ha preso misure drastiche: ha inasprito le sanzioni, ha escluso alcune banche dal sistema Swift, ha bloccato il traffico aereo russo nel blocco. L’UE ha poi deciso di acquistare una grande quantità di armi da donare all’Ucraina: è la prima volta che il blocco compie un’azione del genere verso un paese esterno.

Esteri

Oggi si terrà un incontro diplomatico tra le delegazioni di Russia e Ucraina a Gomel, in Bielorussia. Putin ha intanto ordinato lo stato d’allerta del sistema di deterrenza nucleare, minacciando nuove conseguenze per le sanzioni occidentali. L’Ucraina ha denunciato il Cremlino alla Corte internazionale di giustizia dell’Aja. La Cina sembra avvicinarsi ulteriormente alla Russia, malgrado le ripercussioni che potrà subire dalla guerra in corso. Continua la lunga campagna elettorale per le presidenziali francesi: oggi dovrebbe arrivare l’ufficialità della candidatura di Macron. Due nuovi studi identificano nel mercato di animali di Wuhan l’origine del Sars-CoV-2.

Interni

Ai nostri microfoni Siid Negash racconta la modifica allo statuto del Comune di Bologna, di cui è primo firmatario, che introduce lo ius soli in città per undicimila minori. Oggi si terrà un Consiglio dei ministri per discutere delle risposte alla crisi ucraina: domani Mario Draghi riferirà in Parlamento sulla questione. Secondo il nuovo report settimanale sul coronavirus curato da Altems, l’Italia non deve abbassare troppo presto la guardia per quanto riguarda la gestione dell’epidemia. Oggi scade il termine entro cui i Comuni possono inviare le proprie candidature per quattro importanti bandi del Pnrr relativi al mondo della scuola.

Foto via Pixabay