RBE on Tour – Una Torre di Libri tutta da vivere
Radio Beckwith evangelica

«I riti sono importanti», diceva Antoine De Saint-Exupéry nel Piccolo Principe.
Dal 2008 Una Torre di Libri è un vero e proprio rito per la Val Pellice. Un rito dedicato a coloro che amano le buoni letture. Un rito con il quale le presentazioni dei libri diventano incontri. Senza dimenticare diversi momenti di spettacolo. Il tutto in un contesto, Torre Pellice, che permette di vivere il festival con lentezza.
Dal 14 al 29 luglio Una Torre di Libri vivrà la sua undicesima edizione. Due settimane in cui saranno ospitati autori e autrici che potranno incontrare e dialogare con lettori e lettrici.
Si inizierà sabato 14 luglio nella Piazza del Municipio di Torre Pellice, sede dell’apertura della rassegna. Il primo incontro sarà con Simonetta Agnello Hornby. Un gradito ritorno per il festival, quello con la scrittrice siciliana. Anche quest’anno non mancheranno i momenti spettacolari. Subito dopo l’appuntamento con la Signora della narrativa italiana, dalle 21.15, la Nema Problema Orkestar farà ballare il pubblico nella mezza notte bianca torrese.
Musica e parole non smetteranno di dialogare tra loro, però. Infatti, tra i tanti appuntamenti previsti nel programma, ricordiamo la serata prevista sabato 21 luglio con Cristiano Godano, cantante dei Marlene Kuntz. Un evento organizzato in collaborazione con Borgate dal Vivo, un festival con il quale Una Torre di Libri dialoga per il secondo anno consecutivo.
In quello che sarà un vero e proprio viaggio culturale di due settimane, anche quest’anno da vivere in modo assolutamente slow, non poteva mancare un binocolo. Un binocolo che è diventato il simbolo di quella torre di libri che ci aiuta a osservare meglio la nostra realtà, il nostro quotidiano.
Stefano Gnone, uno dei organizzatori del festival, ha presentato il programma ai nostri microfoni. Questo è solo il primo dei contributi che realizzeremo per Una Torre di Libri. Infatti, anche quest’anno, per quello che per noi di Radio Beckwith sarà un piacevole rito, racconteremo il festival con interviste, dirette e approfondimenti.
Dopo l’apertura in Piazza Municipio, Una Torre di Libri si sposterà nel Parco delle Betulle. Un luogo in cui il pubblico potrà fermarsi e regalarsi del tempo tra un incontro e l’altro, e, perché no, consumare uno dei riti più gradevoli. Quello della lettura.

Ascolta l’intervista