Tra le tante iniziative organizzate dalla Fondazione Centro Culturale Valdese di Torre Pellice in occasione della celebrazione “850 anni Valdesi in Movimento”, troviamo anche la mostra “Valdo e i valdesi tra storia e mito”, che inaugura il 10 febbraio e rimarrà aperta fino al 30 settembre nelle sale di via Beckwith 3.

L’esposizione propone un viaggio di otto secoli alla ricerca delle interpretazioni delle origini valdesi.
La presentiamo con i curatori Marco Fratini e Samuele Tourn Boncoeur, che ci raccontano anche qualche curiosità e aneddoto. «La prima sezione illustra l’“eretico” Valdo nella Lione del XII secolo – spiega Fratini – Sono poche le notizie storiche disponibili, si tratta per lo più di testimonianze di carattere inquisitoriale dell’epoca».
Nella seconda sezione, intitolata “Valdo dopo Valdo”, è dedicata alla ricerca delle interpretazioni delle origini valdesi, un viaggio in cui a volte il punto di origine viene allontanato o dimenticato. «In questo viaggio storico possiamo notare come Valdo, inaspettatamente, non sempre è il protagonista» conferma Tourn Boncoeur.

Guarda l’intervista