La Diaconia Valdese ha accolto in questi giorni alcuni bambini e bambine palestinesi, che nelle scorse settimane sono stati evacuati per motivi sanitari dall’Egitto, dove erano riusciti a fuggire.

Un’iniziativa umanitaria che vede il coinvolgimento della Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia e il sostegno dell’Otto per mille della chiesa valdese. L’intervento ha accolto 18 bambini palestinesi con problemi sanitari e che sono stati ricoverati negli ospedali pediatrici di Bologna, Milano, Firenze e Genova.

La Diaconia Valdese ospita attualmente quattro famiglie, come ci spiega Alice Squillace dei Servizi Inclusione: “Due famiglie sono ospitate nel territorio di Genova e altre due sono state accolte a Firenze, nei nostri appartamenti dei progetti di accoglienza legati ai Corridoi Umanitari. Il modello che abbiamo immaginato infatti è legato a quello che utilizziamo per i Corridoi, ovviamente mantenendo un’attenzione particolare alle esigenze specifiche di questi gruppi, che sono arrivati per le cure mediche dei bambini e che necessitano di un percorso psicologico più tutelato. Ci stiamo attivando per capire che tipo di supporto possiamo dare, in questo senso, alle famiglie“.

Ascolta l’intervista con Alice Squillace