Cominciamo Bene, la rassegna stampa ragionata di mercoledì 17 giugno 2020
Radio Beckwith evangelica

In primo piano

 Uno studio dell’Università di Oxford ha dimostrato che un farmaco steroideo dal basso costo è in grado di ridurre sensibilmente la mortalità nei pazienti in gravi condizioni a causa del coronavirus.
Venti soldati indiani sono stati uccisi in uno scontro con militari cinesi al confine tra i due paesi lungo l’Himalaya, in un conflitto silenzioso che prosegue dal 1962.

Mondo

 Dopo aver registrato oltre cento casi negli ultimi sei giorni, Pechino ha innalzato il livello di allerta in città, riproponendo una forma più leggera di lockdown e chiudendo le scuole. Impennata di nuovi casi anche negli Usa dopo l’allentamento della quarantena.
Il Brasile non è ancora riuscito a tenere sotto controllo la prima ondata di contagi.
La Nuova Zelanda affida ai militari i controlli anti-Covid dopo errori della polizia di frontiera.
La Corea del Nord ha fatto esplodere una palazzina nei pressi della frontiera con la Corea del Sud che era stata costruita per ospitare incontri tra i rappresentanti dei due Paesi.
Oggi la Commissione europea presenterà il piano di investimento di 2,7 miliardi per lo sviluppo di un vaccino contro il Covid-19: la ricerca sarà finanziata in cambio di una serie di accordi di prelazione con le aziende farmaceutiche per garantire le forniture per la vaccinazione della popolazione dell’Ue.
In Siria da oggi è in vigore il Caesar Act: bloccata la cooperazione internazionale.
Il Fondo Monetario Internazionale Fmi ha comunicato che l’economia mondiale nel 2020 potrebbe subire una contrazione più importante di quella prevista ad aprile.
A maggio negli Usa le vendite al dettaglio sono aumentate del 17,6%, facendo segnare il miglior incremento da quando viene rilevato il dato statistico.
Le ultime statistiche mostrano come in due mesi le richieste di sussidi di disoccupazione nel Regno Unito siano cresciute di 1,6 milioni.

Italia

Ieri sono stati segnalati 210 nuovi casi di coronavirus, mentre i decessi in 24 ore sono stati 34.
Agli Stati Generali in corso a Villa Pamphili le associazioni dei commercianti lanciano l’allarme sul rischio di perdere un milione di posti di lavoro. Il premier Giuseppe Conte promette un piano per la ripresa a settembre.
Conte ha anche annunciato l’intenzione di modificare entro fine mese i decreti sicurezza e, riguardo ad Autostrade, la proposta all’azienda prevede l’ingresso di Cdp e del fondo F2I nel capitale per evitare la revoca della concessione.
Il segretario Pd Nicola Zingaretti chiede che il governo intervenga presso Il Cairo per ottenere le informazioni necessarie per avviare il processo contro i cinque ufficiali dell’intelligence indagati per l’omicidio del ricercatore italiano.
Oggi prendono il via gli esami di maturità per oltre mezzo milione di studenti che dovranno affrontare solamente la prova orale.
Il governo ha posto la fiducia al Senato sul decreto che proroga al primo settembre l’entrata in vigore della riforma Orlando sulle intercettazioni e che prevede il parere del Procuratore antimafia sulla concessione di permessi e arresti domiciliari a detenuti sottoposti al 41 bis.
Il presidente della Consob Paolo Savona ha rilanciato l’ipotesi di emissione di bond pubblici perpetui e di garanzie pubbliche sul capitale di rischio delle pmi.
Secondo l’Istat nel 2019 sono state 1,7 milioni le famiglie in condizione di povertà assoluta per un totale di quasi 4,6 milioni di individui.
 L’ex direttore detenuti del Dap Giulio Romano ha indicato il suo ufficio come il responsabile della scarcerazione del boss dei Casalesi Pasquale Zagaria durante l’emergenza coronavirus a causa di un errore nelle comunicazioni via mail.
Dopo oltre cinque anni e mezzo di detenzione è uscito dal carcere l’ex Nar Massimo Carminati per scadenza dei termini di custodia cautelare, in attesa del ricalcolo della pena.

Ascolta la puntata

Foto via Flickr