Cominciamo Bene, la rassegna stampa ragionata di giovedì 23 luglio 2020
Radio Beckwith evangelica

In primo piano

Il Consiglio dei ministri ha approvato la richiesta di un nuovo scostamento di bilancio, pari a 25 miliardi, che sarà votata in Parlamento mercoledì 29 luglio. Le risorse verranno usate per prorogare la cassa integrazione, sostenere le imprese e i settori più colpiti dalla crisi economica e far ripartire l’insegnamento in presenza in condizioni di sicurezza.
 Per dare il via libera allo scostamento di bilancio il governo potrebbe aver bisogno, al Senato, dei voti di Forza Italia.
Iniziano ad emergere le bozze di misure finanziate con il Recovery Fund, e si parla di una nuova task force di tecnici e burocrati.
Il leader del Pd Nicola Zingaretti insiste sulla necessità di utilizzare il Mes e i fondi messi a disposizione per le spese sanitarie.

Mondo

Sono più di 15 milioni le persone nel mondo che hanno contratto il coronavirus dall’inizio della pandemia, secondo gli ultimi dati forniti dalla Johns Hopkins University.
Per la prima volta dal 9 giugno gli Stati Uniti hanno registrato più di mille morti in 24 ore.
Risale la tensione tra Turchia e Grecia: gruppi di soldati turchi sono stati richiamati d’urgenza nell’Egeo sudorientale dalle licenze estive, mentre la Marina greca è in allerta.
Gli Stati Uniti hanno ordinato la chiusura del consolato cinese di Houston. Il segretario di Stato Mike Pompeo ha dichiarato che la decisione è stata presa per proteggere la proprietà intellettuale e le informazioni dei privati cittadini. Il dipartimento di Giustizia americano ha anche formalmente accusato due hacker cinesi di aver cospirato con l’intelligence di Pechino per il furto di segreti industriali da oltre una decina di società statunitensi.
Donald Trump ha annunciato l’invio di agenti della polizia federale in alcune città a guida democratica, denunciando una aumento di “crimini violenti”.
Continuano le pratiche per l’annessione della Cisgiordania a Israele.
È stato gravemente ferito il testimone chiave dell’omicidio di Daphne Caruana Galizia.

Italia

Il Consiglio dei ministri non ha preso decisioni sulla proroga dello stato di emergenza fino al 31 ottobre, ma se ne discuterà in Parlamento.
Secondo i dati del ministero della Salute i casi di infezioni da coronavirus individuati ieri sono 282, mentre le nuove vittime sono 9.
Il rapporto Istat “Livelli di istruzione e ritorni occupazionali anno 2019” evidenzia come in Italia il 62,2% delle persone tra i 25 e i 64 anni abbia almeno il diploma, e a quota di popolazione con titolo di studio terziario continui a essere molto bassa.
A Piacenza sei carabinieri sono stati arrestati e una caserma è stata sequestrata dalla magistratura.
Il problema del possesso di armi da fuoco, intervista a Gabriella Neri, fondatrice di Ognivolta Onlus.

Ascolta la puntata

Foto via Flickr