Cominciamo Bene, la rassegna stampa ragionata di giovedì 27 agosto 2020
Radio Beckwith evangelica

In primo piano

Groenlandia, lo scioglimento dei ghiacci supera il punto di non ritorno.

Mondo

Due persone sono rimaste uccise e una terza ferita gravemente in una sparatoria martedì notte a Kenosha, nel Wisconsin, scoppiata nel terzo giorno di proteste dopo il ferimento del giovane afroamericano, Jacob Blake, da parte della polizia. Blake, colpito da sette proiettili alla schiena, è ancora in pericolo di vita e quasi certamente resterà paralizzato, ha detto il legale della famiglia. Tre gare dei playoff Nba sono state rinviate dopo che i Bucks, squadra del Wisconsin, si sono rifiutati di scendere in campo come segno di protesta per il caso Blake. Anche nella Major League di baseball, nella Major League soccer e nella Nba femminile sono state rinviate delle gare.
La Casa Bianca ha esteso la proibizione di acquistare prodotti americani ad altre 24 aziende cinesi coinvolte nella costruzione, da parte di Pechino, di isole militari artificiali nel Mar Cinese Mediorientale. Nelle stesse ore la Cina ha lanciato in quelle acque due missili, tra cui uno anti-portaerei, in risposta al denunciato ingresso di un aereo-spia americano nella no-fly zone.
Il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, ha avvertito che Ankara è pronta a fare “qualsiasi cosa” per veder riconosciuta la propria sovranità sulle acque rivendicate nel Mediterraneo orientale. La Grecia ha risposto annunciando che il governo intende estendere la propria sovranità territoriale da 6 a 12 miglia marine, per il momento a ovest sullo Ionio.
L’esercito israeliano ha colpito alcune postazioni di Hezbollah nel sud del Libano dopo l’esplosione di colpi da fuoco da oltre-confine martedì sera.
Il re del Bahrein, Hamad bin Isa Al Khalifa, e il primo ministro del Sudan, Abdalla Hamdok, hanno entrambi fatto sapere al Segretario di Stato americano, Mike Pompeo, che non intendono per il momento aprire relazioni diplomatiche con Israele.
In Yemen i separatisti del sud si ritirano dai colloqui di pace.

Italia

Il numero di contagi in Italia è salito ieri di 1.367 unità, ma a fronte del numero più alto di tamponi realizzato dall’inizio dell’epidemia.
I presidenti di Regione restano critici su molti dei nodi da sciogliere per la riapertura delle scuole, primo fra tutti quello del trasporto pubblico. Restano distanze e polemiche anche sulla questione dell’uso della mascherina in classe. Oggi se ne parlerà alla Conferenza Stato-Regioni.
​​​Il governo ha impugnato l’ordinanza del presidente della Sicilia, Nello Musumeci, che prevede la chiusura degli hotspot e dei centri di accoglienza per migranti presenti sull’isola, sostenendo che la materia compete allo Stato.
Secondo uno studio condotto negli ultimi 10 anni dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) e dall’Università di Perugia, ci sarebbe un legame tra i terremoti che scuotono l’Appennino e la presenza di anidride carbonica nelle falde.

Ascolta la puntata

Foto via Flickr