Cominciamo Bene, la rassegna stampa ragionata di mercoledì 16 settembre 2020
Radio Beckwith evangelica

In primo piano

Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha firmato alla Casa Bianca gli accordi di normalizzazione delle relazioni dello Stato ebraico con Emirati Arabi e Bahrein. “È l’alba di un nuovo Medio Oriente”, ha proclamato Donald Trump, assicurando che “tra 7 e 9 altre nazioni sono pronte a seguire questi passi” e che anche i palestinesi torneranno a negoziare. Ma i leader dell’Anp e di Hamas hanno denunciato ribadito che “la nostra causa non si svende”, mentre dalla Striscia di Gaza sono partiti nuovi razzi contro le città del Sud di Israele.
La polizia greca ha arrestato sei migranti sospettati di aver appiccato l’incendio che ha distrutto il campo profughi di Moria. Intanto la Germania ha annunciato che oltre ai primi 100 minori accoglierà altri 1.500 rifugiati da Lesbo.

Mondo

La presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen terrà questa mattina al Parlamento europeo il suo “discorso sullo stato dell’Unione”.
Il premier britannico Boris Johnson cerca di sedare la ribellione di parte dei Tories contrari al suo progetto di legge sulla Brexit che violerebbe gli accordi con l’Ue aprendo la strada all’uscita senza accordo.
Gli incendi che hanno causato sinora 27 vittime continuano a tormentare la costa occidentale degli Usa, mentre il vento spinge i fumi su tutto il Paese e la foschia arriva sino a New York.
Secondo un rapporto dell’Onu i governi mondiali hanno mancato tutti gli obiettivi di protezione degli ecosistemi.
L’Agenzia spaziale europea ha varato la missione “Hera”, chiamata, in collaborazione con il Double Asteroid Redirect Test della Nasa, a proteggere la Terra dalla possibile minaccia di asteroidi.
L’India sorpassa i cinque milioni di casi di Coronavirus. I contagi accertati nel mondo salgono a 29,4 milioni, con 930mila vittime. Trump ha dichiarato in un’intervista a Fox che gli Usa potrebbero avere un vaccino nel giro di poche settimane.

Italia

Ieri si sono registrati 1.229 nuovi casi e 9 vittime, mentre i ricoveri in terapia intensiva sono 201.
Il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri ha assicurato che le linee guida italiane per il Recovery Plan, inviate ieri al Parlamento, non si tradurranno “in un’ondata di spesa corrente o tagli di imposta”, ma in un’operazione di rilancio degli investimenti pubblici e privati.
Questa mattina si è sviluppato un grande incendio nel porto di Ancona.
Open Arms, evacuazione sanitaria per donne incinte: 10 migranti si gettano in mare.
Governo e sindacati si incontreranno oggi per avviare il confronto sulla riforma delle pensioni.
Il governo ha impugnato le ordinanze della regione Piemonte, che richiede alle scuole di prendere la temperatura degli allievi in mancanza di autocertificazione, e della Sardegna, che prevede test obbligatori per i passeggeri in entrata sprovvisti di certificato di negatività al virus.
Il premier Conte e il segretario del Pd Nicola Zingaretti avrebbero firmato un patto per evitare rimpasti dopo le elezioni regionali, anche in caso di sconfitta.
Sono stati arrestati tre commercialisti vicini alla Lega, che secondo i magistrati sarebbero stati in grado di raggiungere «i piani altissimi della politica».

Ascolta la puntata

Foto via Flickr