Nella prima serata del festival della canzone italiana di Sanremo il cantante Dargen D’Amico ha lanciato un appello di pace al termine della sua esibizione.
Tra le parole da lui pronunciate troviamo anche questa frase: “Il nostro silenzio è corresponsabilità, la storia e Dio non accettano la scena muta“, riferita alle guerre del momento e alle vittime civili che perdono la loro vita, in particolare bambini e bambine.

Abbiamo provato a commentare questa frase con il pastore valdese Gregorio Plescan, che ricorda come il ruolo di Dio sia anche quello di essere un pungolo contro l’indifferenza.

Ascolta e guarda l’intervista completa