Energia, lavoro, territorio” è il titolo della conferenza che si è svolta a Palermo dal 9 all’11 febbraio, organizzata dalla Glam Commissione Globalizzazione e Ambiente delle chiese evangeliche in Italia.

L’incontro, ci ricorda Maria Elena Lacquaniti della Glam, è stato dedicato al tema del lavoro analizzato anche sotto gli aspetti teologici e pastorali, oltre che territoriali.

La Commissione ha proposto anche una riflessione intorno al “Decalogo del Buon lavoro“, un documento preparato qualche anno fa dalla rete ecumenica europea, nell’ambito di CALL (church action on labor and life), progetto di cui fa parte la stessa Glam e della campagna “No future without good work” (Non c’è futuro senza un buon lavoro).
Il documento si sviluppa avendo come punti di forza la parità dei diritti tra lavoratori, la parità di genere nel lavoro, e anche all’interno di lavoratori dello stesso settore – spiega Maria Elena – Essendo un documento prodotto dalle chiese non può che partire dall’insegnamento biblico. Potremmo dire che cita l’etica del lavoro come viene vista dalla Riforma Protestante e aggiunge la lotta alla disparità, elemento che lo rende molto attuale“.

Ascolta l’intervista integrale