I cittadini romeni sono scesi in piazza per manifestare contro la cosiddetta “ordinanza salva-corrotti” varata l’ultimo giorno di gennaio dal governo socialdemocratico di Sorin Grindeanu, formato in seguito alle elezioni dello scorso dicembre, vissute in un clima di generale sfiducia da parte della popolazione proprio a causa dei clamorosi casi di corruzione che hanno segnato almeno gli ultimi cinque anni.

Ne abbiamo parlato con Daniela Mogavero, giornalista e collaboratrice di Osservatorio Balcani e Caucaso Transeuropa.

 

Foto: Babu - Own work, CC BY-SA 4.0, Link