Cominciamo Bene, la rassegna stampa ragionata di lunedì 29 giugno 2020
Radio Beckwith evangelica

In primo piano

L’epidemia di Covid-19 ha superato i dieci milioni di contagiati nel mondo, con oltre 500 mila vittime.
Mercoledì l’Ue riapre i confini esterni, anche se probabilmente non per i cittadini dei Paesi dove il virus è ancora molto diffuso, come Usa e Russia. Nella lista di Stati ammessi dovrebbe rientrare la Cina, ma solo se Pechino farà entrare gli europei.

Mondo

Oggi il negoziatore Ue sulla Brexit, Michel Barnier, riceve a Bruxelles la controparte britannica David Frost, in vista della scadenza, mercoledì, del termine per la richiesta di un’estensione del periodo transitorio oltre il 31 dicembre.
In Francia al secondo turno delle amministrative la socialista Anne Hidalgo è stata confermata sindaca a Parigi e il primo ministro Edouard Philippe a Le Havre. I Verdi si affermano in diverse città, mentre Perpignan va al Rassemblement National.
In Polonia il presidente uscente Andrzej Duda non è riuscito a confermarsi al primo turno: l’esponente del partito Diritto e Giustizia ha ottenuto il 41,8%, mentre i filoeuropei del sindaco di Varsavia Rafał Trzaskowski sono arrivati al 30,4.
Mezzo milione di persone sono di nuovo in lockdown in Cina e un terzo della popolazione di Pechino è stato sottoposto a test.
Taiwan aprirà il 1° luglio un ufficio per assistere i residenti di Hong Kong che vogliono lasciare la città.

Italia

Pd e M5s starebbero lavorando a un accordo di scambio per prorogare la cassa integrazione e lo stop ai licenziamenti fino a fine anno, misure care ai grillini, e sospendere l’obbligo delle causali per il rinnovo dei contratti a termine, come chiesto dal Pd.
Dal 1° luglio entra in vigore il taglio al cuneo fiscale che, secondo il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, porterà aumenti in busta paga fino a cento euro al mese.
Il bonus baby sitter da 1.200 euro potrà essere destinato anche ai familiari non conviventi.
Forza Italia annuncia che senza riferimento al Mes non voterà lo scostamento di bilancio.
A vuoto gli allarmi delle ong, gommone con 93 persone a bordo riportato indietro dalla Guardia costiera di Tripoli.

Ascolta la puntata

Foto via Flickr