Cominciamo Bene, la rassegna stampa ragionata di venerdì 4 settembre 2020
Radio Beckwith evangelica

In primo piano

Il deficit commerciale tra Stati Uniti e Cina è ai massimi dal maggio 2016.
A un mese dall’esplosione che devastò il porto di Beirut, i soccorritori hanno ripreso le operazioni di ricerca dopo che sono stati segnalati battiti cardiaci da sotto le macerie. Intanto, l’esercito libanese ha trovato altre 4,35 tonnellate di nitrato d’ammonio stoccate vicino all’ingresso del porto.
Pechino ha attaccato la Repubblica Ceca con una violenta campagna di stampa: lo scopo finale sarebbe colpire Taiwan.

Mondo

La Russia ha ribadito ieri la sua estraneità all’avvelenamento di Alexei Navalny. In Germania cresce però la pressione sulla cancelliera Angela Merkel perché reagisca rivedendo il sostegno del governo al progetto del gasdotto Nord Stream 2.
Il presidente bielorusso Alexander Lukashenko ha incontrato il primo ministro russo Mikhail Mishustin, e ha promosso ai vertici dell’apparato di sicurezza nuovi uomini a lui leali. In Lituania, vicino al confine con la Bielorussia, saranno dispiegati da oggi truppe e tank americani. Per il governo di Vilnius si tratta di un’esercitazione già prevista.
Il conto dei casi da coronavirus nel mondo supera quota 26 milioni. Intanto, procedono le sperimentazioni dei vaccini candidati: la Commissione europea aspetta le prime disponibilità del vaccino Oxford, di cui si è assicurata la fornitura di almeno 300 milioni di dosi, per novembre.
In Francia, dove i nuovi casi sono cresciuti anche ieri di oltre 7mila,  il governo ha presentato un pacchetto di misure di rilancio per 100 milioni di euro, pari al 4% del Pil.
La Commissione europea ha lanciato un piano di azione per il reperimento all’interno della regione di materie prime fondamentali per l’economia dei prossimi decenni come il litio e la grafite.
La Corte penale speciale di Pezinok, in Slovacchia, ha condannato a 25 anni Tomasz Szabo, riconosciuto colpevole dell’omicidio del giornalista Jan Kuciak e della sua compagna.
Oltre 100 esponenti repubblicani e indipendenti hanno annunciato ieri il loro sostegno a Joe Biden nella corsa per la Casa Bianca.
La sindaca di Rochester, alle porte di New York, ha sospeso sette poliziotti coinvolti nel soffocamento di Daniel Prude, un afroamericano con problemi mentali morto lo scorso marzo.

Italia

I contagi sono aumentati ieri di 1.397 unità, a fronte di 92mila tamponi effettuati; 10 le vittime. Da ieri la Norvegia ha aggiunto anche l’Italia alla lista di Paesi in cui sconsiglia di viaggiare e da cui impone l’obbligo di quarantena di 10 giorni.
Per la scuola, il piano del governo sarebbe quello di sottoporre a test rapidi tutti gli alunni di una classe in caso di positività di un solo studente.
L’Istituto superiore di sanità ha dato il via libera, oltre che alla visite di parenti e amici, anche alla ripresa delle attività di gruppo all’interno delle Rsa.
Dopo l’ok alla Camera sul decreto Covid, oggi la maggioranza è chiamata a votare la fiducia al Senato sul Dl semplificazioni.
Il Cda di Atlantia ha dato l’ok alla formazione della nuova società “Autostrade Concessioni e Costruzioni S.p.A.”, in cui farà confluire la sua quota dell’88% di Autostrade per l’Italia, e in cui dovrebbe entrare la Cdp in aumento di capitale.
Sotto il peso della crisi, Alitalia ha chiuso il primo semestre con una perdita operativa di 427 milioni.
La Corte di giustizia europea ha accolto il ricorso di Vivendi contro la norma della legge Gasparri che le impediva di acquisire il 28% del capitale di Mediaset perché “contraria al diritto dell’Unione”.

Ascolta la puntata

Foto via Flickr